ITA | ENG | RUS | Info: +39 349 638 20 57

Città d'arte

Orvieto e Viterbo: visitarle è come fare un viaggio nel tempo....

Viterbo città medievale

Viterbo, città medievale, è ricca di chiese e monumenti storici. Visitarla è come fare un viaggio nel tempo.

I monumenti più importanti da vedere sono, il Palazzo Comunale del XV secolo voluto dal Papa Sisto IV della Rovere, il Palazzo del Podestà edificio del 1200, Palazzo Farnese del XV secolo, il più grande dei momumenti viterbesi con affreschi importanti.

Il Duomo del XII secolo, in stile romanico, del Palazzo dei Papi, edificio dalle fogge gotiche costruito nel XIII secolo, il Museo Civico ospita numerose testimonianze del passato di Viterbo, il bellissimo Santuario di Santa Rosa dove si trova la sacra reliquia del corpo della santa, la Rocca del XVI secolo dove si trova il Museo Nazionale Etrusco e molto altro ancora...

Il castello Costaguti essendo posizionato vicino all’autostrada A1, consente al viaggiatore di raggiungere in breve tempo le meravigliose città d’arte italiane, quali l’eterna città di Roma, l’incantevole Firenze, Orvieto, Assisi, Perugia e Spoleto.

Orvieto

La città di Orvieto costruita su una rupe di tufo è un esempio meraviglioso di integrazione tra natura e opera dell'uomo.

Questo rapporto tra natura e architettura si manifestata esplicitamente, come nell'iscrizione apposta sul famoso pozzo di San Patrizio che recita "quod natura munimento inviderat industria adiecit" cioè: "Ciò che la natura aveva negato per la difesa - in questo caso l'acqua- lo aggiunse l'attività umana". Visitare questa città è come attraversare la storia, perché vi si ritrovano, stratificate e concentrate le tracce di ogni epoca per quasi tre millenni.

Un percorso ideale è suggerito al turista dalle due statue di Bonifacio VIII poste sulle porte estreme della città, porta Soliana, detta poi Porta Rocca dopo la costruzione della fortezza dell'Albornoz, dalla quale entrò il Papa e porta Maggiore da cui il Papa uscì. Un tempo si saliva sulla rupe a dorso di un mulo, oggi invece è possibile grazie ad un moderno sistema di "mobilità alternativa" che garantisce pure un comodo e suggestivo accesso alla città.

Da un lato si ha la funicolare, che nell'ottocento funzionava ad acqua, completamente modernizzata, e dall'altro lato si ha un ascensore e scale mobili che sono il segno di una riappropriazione pedonale di un centro storico che si vuole a misura d'uomo per cittadini e turisti.

Attività e Itinerari